Con la Corri Catania “Oltre le barriere” per l’Unità Spinale

La solidarietà va di corsa. Ma può anche camminare. Di certo non si risparmia con la Corri Catania, manifestazione che quest’anno, alla quarta edizione, destinerà i fondi raccolti al progetto “Oltre le barriere” per l’Unità Spinale Unipolare dell’Azienda ospedaliera Cannizzaro. E qui l’evento ha fatto il suo debutto ufficiale, il primo giorno di marzo, con la presentazione in una conferenza stampa affollata da organizzatori, testimonial, volontari, pazienti, soci delle associazioni di para e tetraplegici.

Foto di gruppo alla presentazione della Corri Catania
Foto di gruppo alla presentazione della Corri Catania

Innanzitutto la data: il 15 aprile, su un circuito di quattro chilometri attraverso il centro storico di Catania. Quindi l’obiettivo: il ricavato della vendita di maglietta e pettorale, per un costo di 3 euro, finanzierà l’acquisto di sedie a rotelle ad elevata tecnologia e ausili per bambini affetti da spina bifida, utili alla cura e alla riabilitazione dei pazienti dell’Unità Spinale del Cannizzaro, prima e unica realtà del genere nel Sud Italia, aperta lo scorso settembre.

“La struttura funziona da pochi mesi – ha detto il dott. Francesco Poli, direttore generale del Cannizzaro, nel corso della presentazione – ed è diventata subito un punto di riferimento. Avere il sostegno della Corri Catania, ormai divenuto un grande evento della città, ci inorgoglisce e ci stimola a un coinvolgimento importante. Ci adopereremo per fare in modo che il 15 aprile molti dei nostri pazienti possano partecipare alla manifestazione insieme alle altre migliaia di catanesi per vivere una giornata di sport, spensieratezza e integrazione». Purtroppo, però, questo non è facile in una città come Catania, dove i pazienti usciti dall’Unità Spinale incontrano spesso ostacoli invalicabili: “Auspichiamo che con la Corri Catania si possa avviare una campagna di sensibilizzazione che aiuti a rimuovere quelle ‘barriere’ ancora esistenti al di fuori dell’ospedale e che difficilmente consentono ai diversamente abili di condurre una vita normale”, ha rimarcato la dott.ssa Maria Pia Onesta, responsabile dell’Unità Spinale.

Per il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, affiancato dagli assessori alla Polizia Municipale Massimo Pesce e allo Sport Ottavio Vaccaro, l’obiettivo è quello di “superare la già straordinaria partecipazione dello scorso anno quando ben oltre 15mila persone parteciparono all’evento” per “aiutare a migliorare un reparto che già dimostra di essere una felice realtà della sanità nazionale”. E se il presidente del Comitato Italiano Paralimpico di Catania, Martino Florio, si augura che “questa bella manifestazione possa aiutare concretamente a chi ne ha bisogno”, presidente e vicepresidente dell’Asd Corri Catania, Carmelo Prestipino e Giovanni Nania, confidano che l’obiettivo “sia pienamente condiviso da tutta la comunità catanese e non solo per poter raggiungere tutti insieme nuovi importanti traguardi”. Dopo la presentazione al Cannizzaro, è partito un lungo tour di promozione dell’evento nelle scuole, negli oratori, nelle società sportive e nei club service, in cui gli organizzatori saranno affiancati da tanti sportivi siciliani in veste di testimonial.

L’evento (compartecipato dal Comune di Catania e patrocinato da Ufficio Scolastico Provinciale; Coni Sicilia; Croce Rossa Italiana, Comitato di Catania; Federalberghi Sicilia; Gruppo Sportivo Fiamme Gialle; Cus Catania; Polisportive Giovanili Salesiane, Comitato Sicilia e Panathlon Club Catania) prenderà il via alle 10 di domenica 15 aprile da Piazza Università, quartiere generale che fin da venerdì 13 aprile ospiterà il Corri Catania Village.

Devi essere loggato per potere lasciare un commento Login