Rete Senologica, scelto il logo

La commissione ha concluso l’iter gestito dall’Azienda Cannizzaro

La rete oncologica senologica del territorio siciliano avrà a breve un suo logo esclusivo. Si è infatti concluso oggi, con i lavori della commissione di valutazione, l’iter del concorso di idee gestito dall’Azienda ospedaliera Cannizzaro nell’ambito del Piano Sanitario Nazionale 2016 “Sostegno operativo alle azioni del Piano Regionale della Prevenzione”. Il logo servirà per l’identificazione sia dei centri individuati nella rete come “hub” e sia in quelli “spoke”, nonché dei centri privati convenzionati che si occupano a 360 gradi del tumore della mammella, con notevoli volumi di attività.

La commissione chiamata a valutare le proposte di logo della rete senologica

Sono state 18 le proposte grafiche pervenute entro il termine del 4 febbraio scorso in adesione al bando, rivolto principalmente a studenti e dottorandi dell’Università e dell’Accademia di Belle Arti di Catania, ma aperto a chiunque. Tutta al femminile la commissione, nominata con delibera del Commissario Straordinario Salvatore Giuffrida e composta da esperte di varia competenza: presidente la dott.ssa Francesca Catalano, direttore della struttura operativa complessa di Senologia dell’Ospedale Cannizzaro; componenti la dott.ssa Rosalba Panvini, soprintendente ai Beni culturali e ambientali di Catania, e la dott.ssa Daniela Segreto, dirigente del Dipartimento attività sanitarie e Osservatorio epidemiologico (DASOE) dell’Assessorato alla Salute della Regione Siciliana; segretaria la dott.ssa Elena Trovato, collaboratore amministrativo dell’Azienda Cannizzaro.

Oltre agli aspetti più propriamente tecnici, legati alla qualità e alla riproducibilità dei files, la commissione ha utilizzato quali criteri di giudizio la capacità del logo di esprimere la mission integrata di assistenza (la donna, la patologia mammaria, la cura) e il riferimento al territorio siciliano, nonché le caratteristiche di riconoscibilità, originalità e significatività.

La commissione ha valutato gli elaborati in forma anonima e trasmesso gli atti al commissario Giuffrida. A breve, d’intesa con l’Assessorato, sarà reso noto il logo vincitore e l’autore.

You must be logged in to post a comment Login