Unità Spinale, successi nel tennis tavolo

I paratleti dell’Unità Spinale dell’ospedale Cannizzaro, in forza all’associazione sportiva dilettantistica Sport Club Etna di Riposto, si sono messi in evidenza nella terza edizione del Torneo nazionale paralimpico di tennistavolo svoltosi  nel Palazzetto dello sport “Palarescifina” di Messina.

I rappresentanti di Asd Riposto e Unità Spinale
I rappresentanti di Asd Riposto e Unità Spinale al torneo di Messina

Splendida la vittoria di Rosaria Cariotti nella classe 1-5 femminile (in carrozzina), che in semifinale ha batttuto per 3-0 l’altra “ripostese-rumena” Vasilica Dumitru e, in  finale, con un altro netto 3-0, la palermitana Elena Affranchi. Nella classe 3-4-5 (in carrozzina), l’esordiente Alessandro La Terra ha conquistato il quinto posto.

Positivo il commento del presidente regionale FiteT Sicilia Paolo Puglisi:  «Questo torneo nazionale paralimpico ha evidenziato la bontà dei progetti che stiamo realizzando  in collaborazione con il Comitato italiano paralimpico presso l’Unità Spinale Unipolare dell’ospedale Cannizzaro di Catania e il Centro di riabilitazione di Villa delle Ginestre di Palermo. Abbiamo visto diversi corsisti che già riescono a competere con atleti di alta levatura tecnica. Mi congratulo con l’associazione ripostese che ha saputo integrare tre nuovi atleti in carrozzina, Rosaria Cariotti, Vasilica Dumitru e Alessandro La Terra, a un gruppo già collaudato da anni».

Il tennis-tavolo è una delle varie discipline praticate nell’Unità Spinale, verso le quali i pazienti vengono indirizzati nell’ambito del loro percorso di recupero dell’autonomia.

You must be logged in to post a comment Login