Dalla Corrida alla Befana, feste in corsia

C’è stata la Befana, come sempre. Ma, come ogni anno, anche la fine del 2013 e l’inizio del 2014 hanno portato un po’ di festa in tanti reparti dell’ospedale Cannizzaro.

Per iniziativa del CRAL (Circolo ricreativo aziendale lavoratori), una vera Befana, con tanto di sacco e scopa, ha divertito i piccoli degenti della Pediatria, dove ha fatto visita, accompagnato dal direttore Antonella Di Stefano, il commissario straordinario Paolo Cantaro. Nel reparto anche i volontari dell’associazione VOI. “Allietare il periodo di degenza può contribuire all’efficacia delle cure prestate, specie nel caso di pazienti più piccoli, nei cui confronti l’impatto con la struttura sanitaria può avere effetti negativi anche in termini di risposta alle terapie. Perciò è un dovere dell’Azienda favorire iniziative come questa”, ha affermato il dott. Cantaro. Oltre 200 persone hanno poi affollato il Centro congressi, per la festa animata dai balli del gruppo folk “Carusiddi e picciriddi” dell’associazione Gravina Arte, dai giochi di prestigio del mago illusionista Alfonso Barone e dall’esibizione canora di Sandra Messina. “Ancora una volta la numerosa partecipazione testimonia l’interesse per la Befana, che stuzzica la fantasia dei bambini”, ha detto il presidente del Cral Francesco Campisi, ringraziando i partecipanti e gli organizzatori. La vecchietta con la scopa ha regalato la calza piena di leccornie a circa 150 bambini.

Salvo La Rosa ed Enrico Guarneri
Salvo La Rosa ed Enrico Guarneri sul palco dell’Unità Spinale

Giorni prima, nella ludoteca della Pediatria, dopo l’esibizione musicale delle scuole Cavour-Diaz, gli alunni dell’istituto comprensivo Coppola hanno portato in scena l’animazione teatrale “Il rapimento di Babbo Natale”, realizzato nell’ambito delle iniziative del Comune di Catania. Applausi per i giovanissimi protagonisti anche dall’assessore alla Scuola Valentina Scialfa, dal commissario straordinario dell’Azienda Cannizzaro Paolo Cantaro, dal direttore sanitario Salvatore Giuffrida e dal direttore dell’Unità operativa di Pediatria Antonella Di Stefano, che hanno assistito allo spettacolo insieme con personale e volontari del reparto. Immancabile l’appuntamento di “Utin in festa”: il pomeriggio del reparto di Neonatologia ha chiamato a raccolta decine di bambini “ex pazienti” del reparto e le loro famiglie, sempre molto legate ai medici.

E appuntamento fisso sta diventando anche la Corrida dell’Unità Spinale, introdotta dal duo Salvo La Rosa ed Enrico Guarneri, che hanno proposto alcuni dei loro più divertenti sketch, prima che pazienti e operatori si esibissero in canti, brani teatrali e animazioni.

Devi essere loggato per potere lasciare un commento Login