Pronto Soccorso, completato l’organico dei medici

Prende corpo il piano di riorganizzazione dell’area dell’emergenza dell’ospedale Cannizzaro, che comprende tra l’altro il potenziamento del personale e l’ampliamento dei locali.

L’Azienda ha completato le procedure per la copertura di tutti i posti organici dei medici dell’Unità operativa di Medicina e chirurgia d’accettazione e urgenza (MCAU), che a gennaio erano già stati elevati da 23 a 28. I cinque posti sono stati coperti con la trasformazione di tre posti della Chirurgia generale e con l’immissione in servizio di due nuovi medici, che in questi giorni hanno firmato il contratto e inizieranno il lavoro in PS fra una settimana, il 13 marzo. Inoltre, superando le indicazioni dell’Assessorato regionale volte a contenere gli incarichi nel Ssr, ritenendo prioritaria la funzione per l’emergenza della propria struttura, l’Azienda Cannizzaro ha affidato due incarichi in supplenza per colmare altrettante prolungate assenze di dirigenti medici: una supplenza scatterà il 13 marzo, l’altra l’1 aprile. Esaurita così la graduatoria, l’Azienda ha già emanato un ulteriore bando per la formazione di un’altra graduatoria cui attingere tempestivamente in futuro, al fine di coprire le esigenze che verranno a determinarsi soprattutto nella fase immediatamente successiva alla conclusione dei lavori. «In questo modo – spiega Cantaro – puntiamo a garantire la piena operatività del personale nella misura prevista in pianta organica, coprendo mediante supplenze le assenze prolungate di medici che comprometterebbero il buon funzionamento del Pronto Soccorso».

Lavori al Pronto Soccorso
Sopralluogo del dott. Salvatore Giuffrida ai lavori del Pronto Soccorso

Intanto, procede regolarmente l’intervento di ristrutturazione del Ps: le opere edili nella ex sala d’attesa sono di fatto già concluse, la ditta in questi giorni è impegnata nel passaggio delle condutture dei gas medicali e successivamente saranno installate le coperture. Nei giorni scorsi, il direttore sanitario Salvatore Giuffrida ha effettuato un sopralluogo per verificare lo stato di avanzamento dei lavori. Con la rimodulazione in corso e con la nuova sede dell’Osservazione breve intensiva, il Ps sarà dotato di una superficie utile aggiuntiva di circa 500mq, con spazi adeguati alle esigenze dei pazienti e percorsi rivisti in un’ottica di razionalizzazione. Il tema della gestione delle emergenze negli ospedali di Catania è peraltro all’attenzione del sindaco Enzo Bianco, che nelle scorse settimane ha convocato un incontro con i responsabili cui, per il Cannizzaro, hanno partecipato il direttore sanitario Salvatore Giuffrida, il direttore dell’Uo di Medicina e chirurgia d’accettazione e urgenza Aurelio Pantò e il responsabile dell’Unità Osservazione intensiva Salvatore Mazza.

Devi essere loggato per potere lasciare un commento Login