Reparto detenuti, lavori in dirittura d’arrivo

L’apertura del primo reparto ospedaliero per detenuti a Catania è ormai questione di settimane: la conclusione dei lavori in corso all’ospedale Cannizzaro è in dirittura d’arrivo.  Lo ha ribadito, nella recente conferenza stampa di bilancio di sei mesi di attività, il procuratore di Catania Giovanni Salvi, che ha seguito l’iter dei lavori ed era presente tra gli altri alla consegna il 18 ottobre 2012. Ora, il capo della Procura etnea definisce l’ormai prossima apertura del reparto del Cannizzaro «un importante traguardo», «un obiettivo apprezzabile anche per i pazienti che non dovranno venire a contatto con malati detenuti. Ho seguito il progetto in ogni suo passo – ha aggiunto Salvi – e anche se non è un lavoro della Procura della Repubblica ci siamo molto impegnati perché riteniamo il reparto fondamentale».

La disponibilità di degenze riservate esclusivamente ai detenuti, infatti, consente agli stessi carcerati un’adeguata assistenza sanitaria,  evita ai cittadini il disagio del piantonamento durante la permanenza in corsia e permette all’Amministrazione Penitenziaria un notevole risparmio proprio perché non sarà più necessario affiancare personale “di piantone” in ospedale.

Il reparto di Degenze per detenuti, nato a seguito delle intese tra l’Assessorato regionale della Salute e la magistratura etnea, avrà sede al terzo piano del primo monoblocco del Cannizzaro, nell’edificio F3, nei locali che ospitavano il laboratorio analisi, dove in questo momento sono in corso i lavori di ristrutturazione, ammodernamento e adeguamento alle misure di sicurezza previste dall’Amministrazione Penitenziaria, al fine di garantire i livelli di sicurezza richiesti per i detenuti e le condizioni più appropriate di ricovero e cura. Il progetto, curato dall’ufficio tecnico dell’Azienda ospedaliera Cannizzaro, prevede l’allestimento di sei degenze, ognuna delle quali potrà ospitare due pazienti, collegamento con gli ambulatori di diagnosi e cura, le sale operatorie e il Dipartimento immagini. Il tempo di esecuzione dei lavori è stato fissato in sei mesi, con conclusione dei lavori prevista per il 18 aprile, e al momento i lavori procedono nel pieno rispetto del cronoprogramma.

Devi essere loggato per potere lasciare un commento Login